Francesco Toraldo - Biografia

1960 – Francesco Toraldo nasce a Catanzaro 
il 9 novembre.
1974 – Figlio d’arte, spesso si reca nello studio del padre Enzo, pittore romantico figurativo. Il genitore lo avvia ai primi rudimenti dell’arte. Si iscrive al Liceo Artistico di Catanzaro. Continua ad affiancare il padre nel suo mestiere di pittore
1992 – Espone a Genova, Roma e Lecce.
Solo quando si trasferisce in Sicilia comincia a maturare il forte desiderio di dipingere per esternare le sue emozioni e la sua energia interiore. In Sicilia subisce il fascino di Renato Guttuso e Toraldo inizia a muoversi su una tavolozza che lo avvicina al grande artista di Palermo.
1993 – La sua prima personale a Catania alla Galleria Lemonade ottiene un buon successo di critica e di pubblico.
Seguono le mostre a Chianciano Terme (SI) presso la Galleria d’Arte Chianciano e, sempre a Catania nel Palazzo del Toscano.
1995 – 1997 – Si susseguono numerose esposizioni; a Tirrenia (PI) presso la Galleria d’arte Continental; a Roma insieme al Gruppo Alternativo Via Margotta e ancora a Catania alla Galleria d’Arte Il Cortile. Inoltre Toraldo è invitato all’Accademia Federiciana. Poi, ancora a Roma, presso l’Accademia d’Arte Moderna. Gli viene affidata la realizzazione di un’opera per la chiesa Maria Immacolata di Pedara in provincia di Catania.
1998 - Il Museo d’Arte Sacra di Rivisondoli (l’Aquila) lo invita a realizzare un’opera per l’istituenda Pinacoteca nella quale già sono presenti opere di Norberto, Terruso, Faccincani, Alinari.
E’ a Tokio al Miyako Center.
Prosegue l’attività espositiva a Catania alla Galleria d’Arte Cefaly.
2000 – Inizia a collaborare con la Galleria d’Arte Calcagno
2001 – 2002 - Espone sempre a Catania alla Galleria d’Arte Artesia. E’ invitato a Ginevra all’Europ’Art. Inizia il periodo delle Fiere d’Arte. La prima fiera: Arte Contemporanea Forlì Fiera, a Forlì.
2003 – Prima esposizione all’estero a Toulouse (Francia) alla Galerie Alain Daudet. Quindi Toraldo è a Catania all’Achab Cafè.
Segue l’esposizione a Pescocostanzo (AQ) con Mediart Arte Contemporanea. In seguito è presente ad Arte Padova 2003.
2004 – Continuano numerose le mostre e le Fiere in Italia. A Bitonto (BA) alla Galleria d’Arte Graziart; alla Fiera di Parma, Arte Parma 2004; quindi a Viterbo a VitArte e di seguito a Lugano al MercArt. Poi è a Perugia, alla Galleria d’Arte Il Gianicolo e a Pescocostanzo (AQ) al Palazzo Colecchi e a Porto San Giorgio (AP) alla Galleria d’Arte Imperatori. Partecipa ad Arte Padova 2004 e a Bari all’Expo Arte 2004.
2005 – Espone a Cosenza alla Galleria d’Arte Marano. Poi è a Catanzaro al Centro Culturale “Fontana Vecchia” e a Viterbo a VitArte 2005. Poi va a Catanzaro alla Galleria d’Arte Verduci. Viene invitato a Reggio Calabria alla Galleria d’Arte Serraino e partecipa a Palermo a MediArte 2005.
Su invito del Presidente dell’Ente Manifestazioni Pescaresi, Lucio Fumo, realizza “Rosso Jazz” , una raccolta di 40 opere inedite. La mostra è inserita nel XXXIII Festival Internazionale del Jazz di Pescara 2005.
La mostra Rosso Jazz, viene richiesta a Pescocostanzo (AQ) e inserita nel programma estivo di “Moto Perpetuo” a cura dell’Amministrazione comunale di Pescocostanzo.
Con la Fiera d’Arte di Catania riprende il programma espositivo. Toraldo è poi a Trapani con una personale di pittura incentrata sul tema delle vele in occasione del Prologo della Louis Vuitton Cup 2005.
E’ poi a Brescia alla 13° Mostra Mercato d’Arte Contemporanea, seguiranno altre partecipazioni fieristiche a Padova, Forlì e Reggio Emilia e Bari. In dicembre viene invitato dall’Amministrazione Comunale di Mesagne (BR), a tenere una mostra personale nelle sale del Castello Normanno Svevo.
2006 – Si trasferisce a Roma, ed inizia a collaborare con la Galleria Alexander&Victor Fine Art di New Orleans.
Espone alla Galleria Marano di Cosenza e in Marzo il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Pescara “Vittoria Colonna” ospita in mostra una collezione di 39 opere inedite.
E’ poi a Bari alla Galleria “La Meridiana” e in giugno la Galleria “d’ArteCon” di Ascona (Svizzera) tiene una sua mostra personale in occasione del Festival Jazz di Ascona.
In febbraio La PROEL S.p.A di Sant’Omero (TE) azienda leader internazionale di suoni e strumentazioni musicali gli commissiona una edizione grafica a tiratura limitata.
In febbraio l’Amministrazione Comunale di Monte San Giusto (MC) lo invita a tenere nelle sale del Palazzo Bonafede appena ristrutturate, una mostra personale. Viene invitato per un viaggio lavoro a Edimburgo e successivamente a Mosca.
2007 – Espone presso la Galleria d’Arte Imperatori. Per i suoi 30 anni di attività la Mediart in collaborazione con la Galleria d’Arte Verduci in Catanzaro, sua città natale, gli organizzano una mostra personale, in luglio il comitato organizzatore e l’Amministrazione comunale di Ancona Jazz lo invitano a tenere una mostra personale nelle sale della Mole Vanvitelliana, in occasione della XXIX° edizione di Ancona Jazz Summer Festival.
Nell’estate espone in collettiva al Kursaal di Giulianova.
In novembre Mediart Contemporanea inaugura la nuova sede di Torino con la personale Impronte Mediterranee, la mostra sarà poi trasferita nella sede Mediart di Pescara.
2008 - nuove tematiche sportive come il basket, lo sci, il tennis, il surf arricchiscono l’opera pittorica del maestro Toraldo, e sono proprio queste nuove tematiche che gli valgono l’interesse del Comitato organizzatore dei “Giochi del Mediterraneo” che si terranno proprio a Pescara il 2009. Gli viene infatti richiesta una raccolta di opere che rappresenti le discipline sportive che si terranno in occasione dei giochi. In maggio la Galleria d’Arte Marano inaugura la nuova sede espositiva di Crotone con una sua personale.
In giugno il Museo d’Arte Dello Splendore di Giulianova, dedica all’artista una mostra personale, “Da New Orleans a Pechino: passioni a confronto”. La Galleria Agatirio di Capo D’Orlando tiene in agosto una personale di 25 opere inedite che privilegiano il tema dello sport, ancora in Sicilia, questa volta a Palermo, la Provincia Regionale gli riserva le sale del Palazzo Asmundo per una mostra personale in ottobre.
In dicembre l’Accademia d’Arte La Rufa di Roma ospita la personale Toraldo e i grandi della musica italiana tra informale e figurazione, la mostra nasce con la collaborazione dell’autore Amedeo Minghi.
2009 - Nasce la decisione di farsi rappresentare in modo più capillare a livello nazionale e quindi concede l’esclusiva della sua opera pittorica alla Galleria Manthonè di Pescara, sua città adottiva, a FaralliArte di Grosseto per curare i contatti con le gallerie e musei del centro-nord Italia e a ArteCorbara di Salerno per curare i contatti con le gallerie e musei del centro-sud Italia.
Nel mese di marzo ha il piacere di donare due opere al Museo dello Splendore di Giulianova, una acquisita ed esposta al pubblico nella mostra permanente di Arte Sacra e l’altra entrata a far parte della mostra collettiva di artisti di arte contemporanea.
In aprile espone una personale presso “Il Gattopardo” di Alba Adriatica in occasione della serata di gala svoltasi in occasione della Partita del Cuore tra nazionale cantanti e sindaci di Teramo e provincia.