Erik Normanni - Bottega Gollini

Erik Normanni

Dice di se:
Sono nato a Imola, in provincia di Bologna, nell'aprile del 1952.

Ho iniziato a dipingere un quarto di secolo fa. Prediligo lo stile figurativo, dipingo prevalentemente paesaggi e marine, ma mi piace anche ritrarre la figura umana disegnando con la sanguigna o colorando ad acquerello. Negli ultimissimi anni ho tentato una strada nuova e del tutto personale. Sentivo il bisogno di esprimermi più liberamente, togliendo dettagli per dare più respiro alle mie opere, svincolandomi parzialmente dal disegno e dalla pennellata. Ora lavoro con una tecnica mista che fa uso di numerosi materiali e pigmenti colorati. È in pratica la simulazione di uno strappo di affresco da un muro, poi applicato alla tela. Successivamente intervengo per aumentarne la matericità fino a realizzare una sorta di altorilievo. Tutto ciò richiede una precisa progressione per fare sì che l'opera conservi leggerezza e buona cromaticità, ma soprattutto pongo attenzione massima a che la materia, pur abbondante, non sovrasti mai la riuscita del progetto pittorico. Inserisco sempre, soprattutto nelle marine, qualche piccolo elemento, scelto fra quelli che il mare rigetta dopo averli levigati, puliti e sbiancati: mi piace pensare di ridare senso e vita a ciò che la natura aveva oramai destinato all'oblio.

Ho trascorso quasi per intero la mia vita lavorativa presso un quotidiano a diffusione nazionale e spesso dipingevo al ritorno dal lavoro, quando ormai albeggiava. Era il mio modo di sentirmi libero e felice. Sulla tela potevo finalmente esprimermi totalmente, spaziando senza costrizioni o steccati. Oggi posso dipingere senza più dover "rubare" il tempo, ma provo la stessa gioia e lo stesso appagamento ogni volta che un'opera mi guarda dal cavalletto terminata.

La pittura è gioia, emozione e sogno. Spero che dalle mie opere possiate riceverne a piene mani. Nulla è più soddisfacente per un artista.

Opere uniche di Erik Normanni